Menu

Alcune esigenze e sfide di mercato

  • Assessment del talento, sviluppo formativo e coaching delle Risorse Umane, con immediata applicazione on-the-job

La crescita dell’Impresa è correlata allo sviluppo delle proprie Risorse Umane e alla loro capacità di contribuire nelle aree a loro più congeniali. Individuare e sviluppare il talento distintivo dei collaboratori è equivalente alla scoperta di un tesoro che potrà dispiegarsi per anni a beneficio dell’Impresa e della persona stessa.
Consolidare le pratiche esistenti in uno stile rappresentativo dell’Impresa, acquisire e integrare rapidamente nuove tecniche manageriali e strumenti adatti può fare la differenza sul mercato e far conseguire migliori risultati quotidiani.

  • Riduzione dei costi di acquisto e di ciclo di vita, senza alterazioni di qualità e servizio

Le riduzioni di costo lungo il ciclo di vita sono quelle durature e le uniche da ricercare. Gli approcci di breve termine portano solo vantaggi effimeri, nascondendone i costi connessi.
Saper integrare la logica del prezzo di acquisto nel ciclo di vita è necessario per l’Impresa competitiva.

  • Aumento della produttività attraverso processi più rapidi e competitivi

Vi sono 2 obiettivi principali da perseguire per aumentare la produttività e la competitività: aumentare la velocità dei processi e la qualità del realizzato, attraverso la riduzione di rilavorazioni, scarti e resi in ogni attività d’Impresa.
Ambedue gli obiettivi consentono un migliore impiego di tutte le risorse dell’Impresa conseguendo anche la riduzione dei costi.
E’ infatti molto più utile focalizzarsi prioritariamente sul reengineering dei relativi processi, invece di affidarsi tout court all’acquisizione di un nuovo sistema informativo che porta solo alla risoluzione di qualche criticità, facendo lavorare l’Impresa come prima ma con l’aggiunta  dei costi e della complessità di un nuovo sistema.

  • Integrazione competitiva delle tematiche CSR nelle attività quotidiane

Negli anni 80 la CSR era in prevalenza filantropia, ma oggi è utile il saper integrare la CSR nelle attività quotidiane come una leva competitiva: esistono rischi ed impatti ambientali, sociali ed etici nelle attività di Impresa che richiedono di essere individuati, classificati, gestiti e ridotti con managerialità e concreta esperienza.
A tutto vantaggio dell’Impresa, che ci guadagna in competitività globale.

  • Riduzione del consumo di risorse naturali attraverso l’innovazione per l’eco-efficienza di prodotto

Se è opportuno che la CSR venga integrata nell’Impresa e gestita come una leva competitiva, l’innovazione derivante dall’eco-efficienza di prodotto prosegue lungo la strada di ridurre rischi e impatti ambientali conseguendo spesso riduzioni di costo. Essa si può raggiungere in molti modi, essendo spesso già presente tra le potenzialità dell’Impresa, ed è utile classificare e utilizzare le diverse opportunità sulla base del momento di Impresa e dello stato del mercato.

  • Gestione e comunicazione efficace dei progetti di innovazione green, anche a supporto delle Vendite

Capita che le Imprese abbiano innovato molto più di quanto non si percepisca all’esterno: gli sforzi e i risultati ottenuti possono essere organizzati e comunicati in modo equilibrato, sapendo individuare il contenuto innovativo e organizzandone il messaggio, la frequenza e la modalità di comunicazione a supporto della reputazione, immagine e Vendite dell’Impresa.

  • Visibilità, gestione e reporting della gestione dei rischi di CSR globale, negli Acquisti e lungo la Supply Chain

Le linee di sviluppo di un piano di CSR, globale o lungo la sola catena di fornitura, sono le stesse di un piano di Impresa, quindi esse sono da organizzare e gestire con sistematicità così da diventare un patrimonio dell’Impresa. Vale anche per il reporting, annuale o periodico, che, se organizzato in modo specialistico, può essere un’importante  strumento di condivisione trasparente del cammino dell’Impresa verso il business sostenibile.